0

Aperto oggi dalle 10.00 alle 17.00

Il parco archeologico

Situato a ridosso del Giura, il parco archeologico del Laténium racconta la storia della relazione tra i nostri antenati e il loro ambiente, dalla fine dell’epoca glaciale. Luogo ideale per una passeggiata, il parco archeologico associa la ricostituzione di ecosistemi delle diverse epoche a quelle in grandezza naturale di monumenti autentici.

Il parco del Laténium è stato realizzato prima della costruzione del museo. Dagli anni ’90, nel parco è presente il “méga-bloc de Monruz” (prelievo, in un blocco di 400 tonnellate, di un accampamento di cacciatori risalente a 15000 anni fa), e un team di artigiani specializzati a ricostruito una casa lacustre dell’età del Bronzo e una chiatta di epoca romana. Infine, delle specie vegetali sono state selezionate per evocare i diversi paesaggi preistorici regionali. Da allora, altre ricostituzioni sono venute a completare questo “museo all’aria aperta”. Dalla primavera all’autunno, i battelli gratuiti collegano Neuchâtel al Latenium.

Photo : Marc Juillard, Laténium

HAUTERIVE-CHAMPRÉVEYRES

Il parco del Laténium è situato sulle vestigia di tre villaggi preistorici scavati durante gli anni 1980. Fino agli anni 1970, l’area occupata oggi dal museo e dal suo parco era completamente sommersa. La zona archeologica di Champréveyres, esplorata all’asciutto grazie alla costruzione di un polder, è stata riempita e sopraelevata dai materiali di scavo dell’autostrada in costruzione, in seguito allestita in parco archeologico. La construzione dell’edificio del museo inizia nel 1998.

Le ricerche hanno portato alla luce tre diverse occupazioni : un villaggio della fine dell’età del Bronzo (1056-871 a.C.), un villaggio neolitico (3810 – 3790 a.C.) e un accampamento di cacciatori della fine del Paleolitico (ca. 13’000 a.C.). Numerosi oggetti trovati sul sito sono esposti nel museo.